Passaggio al Regime forfetario 2019: applicazione e disapplicazione.

passaggio al regime forfetario
Condividi

Coloro che esercitano attività di impresa, arti o professioni, hanno la possibilità di avvalersi del regime forfetario 2019 se non hanno percepito compensi o ricavi per 65 mila euro nell’anno precedente (Legge n. 190 del 2014, art.1 comma 54). Ma come si passa al regime forfetario?

Passaggio dal regime semplificato al regime forfetario 2019

Partendo dal presupposto che generalmente l’opzione per un regime di determinazione dell’imposta vincola il contribuente per almeno un triennio, dopo il quale l’opzione si rinnova ogni anno tacitamente, nel caso del regime forfetario 2019 è intervenuta la Risoluzione n. 64/E 2018 dell’Agenzia delle Entrate.

La risoluzione ha chiarito che il contribuente che ha optato per il regime semplificato di cui all’art. 18 del D.P.R. n. 600 del 1973, può passare al regime forfetario senza dover rispettare il vincolo triennale dell’opzione.

Dunque essendo sia il regime semplificato che il regime forfetario due regimi naturali, i contribuenti possono sempre transitare da un regime all’altro senza nessun vincolo triennale, se in possesso dei requisiti previsti per l’applicazione.

Opzione al regime forfetario dal regime ordinario

Il contribuente che nel 2018 aveva optato per il regime di contabilità ordinaria, può transitare nel 2019 al regime forfetario senza il decorso del vincolo triennale generalmente previsto.

Ma come si esce dal regime forfetario 2019?

L’uscita dal regime forfetario può verificarsi attraverso due modalità:

  1. per legge;
  2. a seguito di accertamento.

Nel primo caso, la legge n.190 del 2014, comma 71, disciplina che in caso di sussistenza delle cause ostative disposte dal comma 57 o nella mancanza del requisito previsto al comma 54, il regime forfetario 2019 cessa di avere applicazione dall’ anno successivo al verificarsi di tali condizioni. Dunque non cessa in corso d’anno come invece era previsto nel vecchio regime dei minimi.

Il secondo caso, invece, disciplinato dal comma 74, si determina quando successivamente all’ accertamento definitivo, si verifica una delle cause ostative al comma 57 oppure venga a mancare la condizione indicata al comma 54. Se per esempio un accertamento per anno di imposta 2020 divenga definitivo nel 2023, il regime forfetario 2019 cessa di avere applicazione dall’anno 2021.

Interessante è l’applicazione del regime forfetario 2019 per il contribuente che cede le quote di Sas e Snc.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sottoscrivi la nostra newsletter per ricevere notizie e approfondimenti

Lascia un commento :

* La tua email non sarà pubblicata