Dichiarazione precompilata 2019: come modificarla?

dichiarazione precompilata 2019
Condividi

Dichiarazione precompilata 2019

A partire da quest’anno sarà possibile effettuare la Dichiarazione precompilata 2019, la quale presenta un’importante novità: si potrà usufruire della compilazione assistita di tutto il quadro E, relativo alle spese che prevedono detrazioni e deduzioni.

Nel 2018, non rientravano le parti dedicate ai bonus edilizi ed era possibile inserire solo alcune sezioni del quadro E, in particolare quelle concernenti le spese detraibili al 19% e 26% e agli oneri deducibili.

 

Dichiarazione precompilata 2019 e compilazione assistita

Coloro che decidono di effettuare la presentazione della Dichiarazione precompilata 2019 direttamente all’Agenzia delle Entrate, possono beneficiare della compilazione assistita, ossia una funzione che consente a tali soggetti di compilare, appunto in modo assistito, i dati correlati agli oneri detraibili e deducibili da inserire nel quadro E del modello 730.

Tale funzionalità può essere utilizzata anche nel momento in cui il contribuente intenda modificare alcuni aspetti della propria Dichiarazione precompilata 2019, mediante l’aggiunta di nuovi documenti di spesa oppure attraverso la modifica, l’integrazione o l’eliminazione di dati già presenti ed indicati nella dichiarazione.

In questo caso, dunque, si potrà operare tramite l’utilizzo di una compilazione guidata e semplificata, prevedendo possibili controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate solo relativamente ai dati aggiunti o modificati dal contribuente durante la compilazione assistita.

Di conseguenza, non sarà previsto alcun tipo di controllo sugli ulteriori dati non soggetti a modifica.

La Dichiarazione precompilata 2019 non esclude la possibilità del contribuente di decidere di seguire le modalità di compilazione “tradizionale”.

In sostanza, se il contribuente preferisce non utilizzare la recente modalità di compilazione assistita, potrà stabilire se accettare la dichiarazione senza ulteriore cambiamento, può decidere di modificare i dati indicati nel modello, e infine, può rifiutare la dichiarazione precompilata e effettuare la presentazione seguendo le modalità ordinarie.

 

Dichiarazione precompilata 2019: come usufruirne?

Con la Dichiarazione precompilata 2019, è possibile utilizzare la compilazione assistita seguendo dei semplici passaggi.

Innanzitutto, occorrerà accedere alla sezione “Modifica il 730 e invia” con la seguente selezione del quadro E.

Successivamente bisognerà selezionare “Cambia modalità di compilazione”

Apparirà poi il box, il quale dovrà essere confermato ed infine, sarà possibile visualizzare tutti i dati degli oneri comunicati all’Agenzia delle Entrate.

Bisogna fare attenzione alla fase del passaggio dalla modalità di compilazione assistita a quella tradizionale, poiché non è prevista la conservazione dei dati indicati e modificati, i quali verranno infatti ripristinati.

Dopo la conferma dei dati, l’applicazione web stessa procederà per il ricalcolo degli oneri detraibili o deducibili, in considerazione dei dati modificati o aggiunti, e dei limiti stabiliti dalla legge, inserendo il tutto nella relativa sezione del quadro E del modello 730.

 

 

Sottoscrivi la nostra newsletter per ricevere notizie e approfondimenti

Lascia un commento :

* La tua email non sarà pubblicata