Bonus sud 2019: esonero contributi INPS per imprese che assumono.

Bonus sud 2019
Condividi

Con la pubblicazione della circolare 102 del 16 luglio 2019, l’Inps fornisce tutte le istruzioni necessarie per usufruire del Bonus sud 2019. Il Bonus sud 2019 è un incentivo volto alla promozione delle assunzioni, consistente in uno sgravio totale dei contributi previdenziali per i datori di lavoro che si impegnano per l’assunzione di lavoratori di età compresa tra i 16 e i 34 anni.

A chi spetta l’incentivo?

Possono accedere al beneficio tutti i datori di lavoro privati, anche non imprenditori, che, senza esservi tenuti, assumano lavoratori disoccupati. In particolare gli imprenditori che abbiano assunto disoccupati tra i 16 e 34 anni (o 35 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi) dal 1 Gennaio 2019 al 31 Dicembre 2019 hanno la possibilità di beneficiare del Bonus sud 2019, pari all’ esonero contributivo per un anno per un massimo di 8.060 euro in 12 quote mensili non superiori a 671,66 euro.

Chi assunto, deve risultare privo di impiego retribuito e dimostrare che non abbia avuto rapporti lavorativi con lo stesso datore di lavoro per un periodo di minimo 6 mesi, secondo quanto stabilito dal Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 17 ottobre 2017.

In particolar modo, con tale iniziativa, si intende agevolare le assunzioni soprattutto nelle regioni in difficoltà come l’Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Il Bonus sud 2019 trova applicazione sia per le assunzioni a tempo indeterminato, full-time o part-time, quanto a rapporti di apprendistato o di lavoro subordinato a cooperativa di lavoro, oppure trasformazione di contratti.

Via alle domande per il Bonus sud 2019

Con la pubblicazione della circolare 102 da parte dell’Inps, si potrà procedere per inoltrare la propria domanda per utilizzare il Bonus sud 2019. Le domande preliminari di prenotazione dei fondi vanno inviate direttamente all’Inps mediante il Portale delle agevolazioni e il nuovo applicativo “Ioss”.

È prevista l’elaborazione di tutte le domande effettuate dal 16 luglio sino al 26 luglio, chiarendo che la gestione delle domande relative alle assunzioni e trasformazioni già generate, avverrà in ordine colonico di decorrenza del contratto di lavoro.

Per questo tipo di assunzioni, il recupero dei contributi in riferimento ai mesi di gennaio a giugno 2019 potrà esser realizzato attraverso la valorizzazione di tali elementi solamente nei flussi UniEmens – ListaPosPA dei mesi di luglio, agosto e settembre 2019.

Per quanto riguarda invece, i rapporti di lavoro avvenuti in un momento successivo, le richieste saranno gestite in base al momento della presentazione della domanda.

In ogni caso, tutte le domande del Bonus sud 2019 saranno soggette a controlli riguardanti la sussistenza dei requisiti necessari e saranno accettate fin quando ci sarà disponibilità delle risorse.

Sottoscrivi la nostra newsletter per ricevere notizie e approfondimenti

Lascia un commento :

* La tua email non sarà pubblicata